Al referendum io voterò si. Perché??
sabato, giugno 10, 2006

L'Unione ci aveva detto in campagna elettorale che avrebbe attuato un certo tipo di politica economica: Lotta all'evasione fiscale, tassazione delle rendite finanziarie, diminuzione del cuneo fiscale, tassa di successione per grandi patrimoni ecc....

Poi d'improvviso è arrivato un ministro, tra i più importanti del governo se non il più importante, che si mette a fare il ragioniere della confindustria. Ministro questo che non si era ne visto ne sentito in campagna elettorale. Propone idee nuove, moderazione salariale aumento delle tasse per i lavoratori ecc, non in linea con il programma presentato agli elettori. In linea invece con gli interessi della confindustria....

Tale tipo di politica, proposta dal Padoa Schioppa, manca della legittimità popolare. Cosa a mio modo di vedere non sufficiente ma necessaria per un ministero così importante come quello dell'economia....

Imprenditori che hanno avuto già il loro, dal precedente governo e dalle liberalizzazioni dell'energia in atto e da quelle future. Imprenditori come i Benetton che ancora non hanno fatto fronte agli impegni presi con il governo italiano, di eseguire i lavori di ampliamento e miglioramento della rete autostradale. Ora si bloccano le opere pubbliche dicendo che bisogna aumentare le tasse per portarle avanti. Intanto si aumentarà, molto probabilmente, di un euro il pedaggio autostradale....

A me quello che propone di fare il centro-destra alla nostra costituzione, sembra qualcosa di molto migliorabile ma qualcosa, forse poco ma accettabile. Sarebbe opportuno che ci si mettesse attorno ad un tavolo e si facesse qualcosa di meglio....

Ma se le persone che sono chiamate a fare meglio sono coloro che hanno fatto la manovra Padoa Schioppa, be a questo punto tanto meglio l'uovo la sera che la gallina la mattina dico io....

Stando così le cose, io ho deciso di votare si al referendum....

Non penso siano capaci di fare meglio per la nostra costituzione coloro che hanno presentato un programma economico alle elezioni, quasi perdendole per portarlo avanti. E poi presentando Padoa Schioppa, ministro privo di legittimità popolare, intendono fare tutt'altro. Inizio a dubitare che questo ministro abbia letto il programma dell'Unione....

 
posted by Federico Perazzoni at 2:24 PM | Permalink


6 Commenti:


At 3:48 PM, Anonymous Una cuoca di passaggio

E se invece di un uovo ti stanno rifilando una polpetta avvelenata, tu te la mangi senza pensarci due volte?
No, grazie, preferisco tenermi l'attuale pastasciutta un po' scotta ma commestibile, riservandomi di migliorare la ricetta a partire da domani.

Per valutare le ricette-base:
http://www.repubblica.it/speciale/2005/dossier_devolution/index.html
http://www.istitutosanti.org/novita/Ddl_testo_comparato.asp

Un documento che ho trovato molto utile:
http://www.referendumcostituzionale.org/controdecalogo.pdf

Buon appetito!

 

At 4:55 PM, Blogger Federico Perazzoni

Io non la vedo così. Per me il punto è un altro....

Penso convintamente che solo se vince il si allora si parlerebbe seriamente di modifiche alla costituzione. Altrimenti non si modificherebbe quasi nulla il centro-sinistra non è in grado di farlo....

 

At 5:18 PM, Anonymous Anonimo

Oltre al fatto che la Costituzione ha ben poco a che vedere con il Ministro dell'economia, mi chiedo: ma perchè sei andato a votare? Credevi forse che una volta il csx al governo tutti i ricchi avrebbero avuto un aumento spropositato di tasse e ci sarebbe stata invece equità sociale e aumento di salari per dipendenti pubblici e persone con reddito basso?
Di Padoa schioppa si parlava già molto prima del voto e molti sapevano chi è. Conosco tante persone di sinstra che hanno preferito non andare a votare proprio per questo.
E considera inoltre che, da quello che scrivi, votando a destra la situazione sarebbe molto ma molto peggio. Aggiungi il fatto che nessuno si aspettava i conti pubblici in tali condizioni.

Quanto alla Costituzione, beh se sei del Nord posso capirti. In fondo il federalismo alla Calderoli andrà a vantaggio delle Regioni ricche. Se per te questo non è importante, ossia dell'interesse comune non ti importa niente e guardi solo al tuo interesse, al tuo recinto, beh allora non solo dovresti votare "Si" al Referendum, ma dovresti proprio votare Forza Italia.
Aggiungo infine che se tu voti uno schieramento solo ed esclusivamente in base alla politica economica, fregandotene dei valori che quello schieramento propone, beh...

 

At 6:00 PM, Blogger Federico Perazzoni

Il mio pensiero prima delle elezioni e anche adesso è che il centro-sinistra abbia al proprio interno la capacità necessaria per modificare alcune anomalie italiane. Certo non con Padoa Schioppa all'economia....

Gli imprenditori che ai convegni di confindustria invece di parlare di impresa parlano di politica non li capisco molto. Se si aggiungie poi che gran parte di loro sono pieni di debiti e intanto parlano di politica, allora penso che questa sia una grande anomalia del nostro paese. In Inghileterra o in Francia, ma più in generale nel resto del mondo industrializzato, la confindustria non entra certo nella politica come da noi....

 

At 12:37 AM, Anonymous Una cuoca che non si fida dei Brillat Savarin improvvisati

Federico, il punto non è affatto un altro: il tuo "Penso convintamente che solo se vince il si allora si parlerebbe seriamente di modifiche alla costituzione": equivale a dire "penso convintamente" (a parte che 'convintamente' io non lo direi a prescindere) "che questa polpetta sia la mia unica possibilità per non morire di fame, avvelenata o no".
Che posso dire? Si vede che ti senti come quegli imperatori a cui veniva data la scelta del mezzo: gladio o veleno. Permettimi una certa perplessità.

Sai, la tua convinzione è convincente quanto l'affermazione di un venditore di Forcella sulla bontà dei suoi Rolex taroccati, non solo in quanto non si vede perche' il parlamento dovrebbe modificare una nuovissima riforma che ha appena ricevuto l'imprimatur referendario, ma anche perche' la realtà dei fatti dice il contrario.
Fonti ben più autorevoli di te proclamavano l'anno scorso, sulla fecondazione assistita: "Non andate a votare, la legge va senz'altro modificata, ma non a colpi di referendum (o popolo ignorante!), ci penseremo noi, DOPO che il referendum sarà fallito". Il 'DOPO' si è visto: l'oblio più completo.
Hai bisogno di altre prove?

Tu dici che "il centro-sinistra non è in grado di farlo": io ribatto che se veramente, come dicono tutti i politici, è intenzione di tutti modificare la costituzione e pure questa riforma farraginosa, pericolosa e antidemocratica, il problema non si pone, perché a modificarla non dovrebbe - non è vero? - essere il solo centrosinistra, ma tutti insieme, questi uomini di buona volontà che abbiamo eletto a nostri rappresentanti e che si dicono tanto volonterosi e intenzionati a bene operare.

Solo con il rifiuto di "questa" riforma le camere sarebbero davvero spinte a collaborare per farne una decente, nella quale siano assenti le pastette riscontrabili nell'attuale testo di legge (una per tutte: il proliferare di enti pubblici locali in cambio del premierato in stile "l'état c'est moi")

E poi così non ci sarebbe bisogno di addentare la polpetta sospetta... sperando nell'improbabile arrivo di un'ambulanza per salvarci dalla nostra cecità di popolo bruto da far trottare a panem et circenses (che hanno giustappunto corso or ora in quel di Germania).

 

At 1:52 AM, Blogger Federico Perazzoni

Il referendum ha un valore legale e un valore politico, in modo particolare il valore politico di un referendum costituzionale è molto alto. Non penso che se vincesse il si di poco la legge costituzionale cosi come è sia legittima, la costituzione appartiene a tutti i cittadini italiani e ci vuole il favore della stragrande maggioranza dei cittadini per apportarvi delle modifiche. Al contrario una vittoria di misura del si farebbe veramente sedere attorno ad un tavolo le componenti politiche per discutere seriamente di modifiche costituzionali....

Se vincesse il no penso convintamente che non si farebbe quasi nulla....

 

E' libera e incoraggiata la diffusione dei contenuti di questo weblog, per avere anche un aiuto contattatemi....