Il centro-sinistra è in grado di modificare la nostra costituzione??
domenica, giugno 11, 2006

Come ebbi già modo di dire nel precedente post: non penso siano capaci di fare modifiche alla nostra costituzione coloro che hanno presentato un programma economico alle elezioni, quasi perdendole per portarlo avanti. E poi presentando Padoa Schioppa, ministro privo di legittimità popolare, intendono fare tutt'altro. Ovverosia rendere il ministero dell'economia l'ufficio contabile della confindustria....

Vedo con molto favore le aperture di alcuni ambienti di centro-destra a modificare la loro legge costituzionale anche nel caso di una vittoria del si. Anche loro forse si rendono conto che quanto fatto nella precedente legislatura, in termini di modifiche costituzionali, così come è non va....

Il punto è un altro. Nel caso in cui ci fosse una affermazione del no, il centro-sinistra sarebbe in grado di mettere in piedi gli strumenti necessari per modificare sostanzialmente la nostra costituzione?? Personalmente, vista la manovra Padoa Schioppa, io non ho molti dubbi e dico no....

Quindi se si vede il referendum non solo come una votazione su quanto fatto dal centro-destra nella precedente legislatura, ma come un modo per affermare l'urgenza di modifiche costituzionali personalmente io dico si....

Il fatto che se passasse il si e non si facesse nulla, questo significherebbe mantenere integralmente le modifiche fatte nella precedente legislatura, mi fa pensare che sarebbe un buon motivo per spingere le nostre componenti politiche ad una discussione seria sulle modifiche da apportare alla nostra costituzione....

 
posted by Federico Perazzoni at 5:02 PM | Permalink


2 Commenti:


At 11:20 AM, Blogger InOpera

ma é cosí necessario un cambio della costituzione, ora intendo!!

non sappiamo ancora che tipo di paese vogliamo essere e cosa siamo ora.
repubblica parlamentare? premierato forte? doppio turno?

perché non adottano un sistema modello come nei grandi comuni o regioni?

difficile affrontare tali cambiamenti in questo modo e poi mi chiedo perché farlo!

 

At 2:47 PM, Blogger Federico Perazzoni

Anche a me piacerebbe un cambiamento simile a quello delle regioni. E' già stato provato sul campo e sarebbe quello che darebbe maggiori garanzie di governabilità e stabilità. Ma ci vuole la volontà politica di ambedue i poli per fare questa cosa, personalmente la vedo dura molto dura....

Perchè c'è la necessità di cambiare?? Personalmente penso che le nostre istituzioni siano troppo in balia di interessi privati. Non solo per la natura umana di coloro che le diriggono, ma anche per un sistema pieno di se e di ma....

 

E' libera e incoraggiata la diffusione dei contenuti di questo weblog, per avere anche un aiuto contattatemi....