Le parole di Angeletti mi confortano....
lunedì, giugno 12, 2006

Il fatto che Angeletti, UIL, dica che non ci sarà nessun taglio allo stato sociale mi conforta. Personalmente vedo con molto favore l'avvio della concertazione. Avvio concretizzatosi stamane con un pranzo informale tra le rappresentanze sindacali e una importante compagine governativa....

Non si è entrato in nessun argomento specifico, ma si è parlato dell'impostazione da dare al dialogo. Così hanno detto le diverse componenti sindacali....

Anche se l'annuncio oggi della Banca d'Italia, per il quale l'Italia avrebbe raggiunto il record del debito pubblico, tra parentesi vorrei capire in base a cosa si stabilisce che questo sia un record, mi sa tanto una trovata dell'accoppiata Padoa Schioppa Prodi, il gatto e la volpe....

Anche io, come i sindacati ho le mie idee su dove trovare i soldi. Lotta all'evasione fiscale, tassazione delle rendite finanziarie, introduzione della tassa di successione per grandi patrimoni e perchè no anche l'abolizione della legge fiscale varata dal precedente governo. Casualmente le misure scritte nel programma della coalizione per cui votai due mesi fa, circa....

Mi domando perché non si parli più di tassa di successione per grandi patrimoni, forse questa non piace a qualche confindustriale?? Questa misura, applicata in uno stato liberale come gli USA, permette di avere un certo cambiamento della classe dirigente. Classe dirigente in Italia ormai atrofizzata composta, da decenni, dai soliti figli di e amici di. Liberali....

Ho la mia idea anche per non bloccare le opere pubbliche. Tirar fuori quei vecchi accordi, forse ormai un po impolverati, che hanno permesso ai Benetton di comprarsi la società Autostrade, per i quali quest'ultima si impegna ad investire circa 10 miliardi di euro per ampliare e migliorare la nostra rete autostradale. Soldi investiti in piccolissima parte per dei fantomatici blocchi da parte degli enti locali. Strano il modo con cui tali blocchi improvvisamente si smaterializzano quando si tratta di fare i lavori con i soldi delle nostre tasse....

Ho anche la mia idea su come dividere un eventuale taglio del cuneo fiscale. Visto che D'Alema ha parlato di 2/3 agli imprenditori e 1/3 ai lavoratori, prendo lo stesso tipo di frazione e dico 1/3 agli imprenditori, 1/3 per investimenti nell'impresa e 1/3 per i lavoratori....

Ho anche un consiglio per il sindacato. Fare qualcosa per dividere l'assistenza dalla previdenza. Chi usa in grandi dosi lo strumento dell'assistenza, è opportuno che contribuisca per quest'ultima in modo maggiore e adeguato. Forse così non si vedrebbero fenomeni come donne incinte che non lavorano per anni o presunti mutilati, dopo una sbucciatura al ginocchio, che non vanno a lavoro per mesi....

Staremo a vedere....

 
posted by Federico Perazzoni at 9:16 PM | Permalink


2 Commenti:


At 10:45 AM, Anonymous Emmebi

Forse non ci saranno tagli, ma Padoa Schiappa ha gia' detto piu' volte, che la concertazione prevede ci sara' se i sindacati la smetteranno di fare richieste di aumenti salariali!

 

At 12:48 PM, Blogger Federico Perazzoni

Infatti alcuni stipendi sono troppo alti come quelli dei parlamentari e di alcuni funzionari e dirigenti ministeriali o di altri dirigenti e impiegati di altre società pseudo-statali....

Forse sarebbe il caso di andare ad operare all'interno dei ministeri ad esempio. Dove per me ci sono molti molti sprechi....

 

E' libera e incoraggiata la diffusione dei contenuti di questo weblog, per avere anche un aiuto contattatemi....