Le liberalizzazioni non finiscono qui....
domenica, luglio 23, 2006
Prendo spunto da questo articolo di Repubblica.it: "Io sconfitto? Ho appena iniziato adesso tocca a professioni e tv"....

In cui il ministro Bersani illustra, a grandi linee, la strategia per portare finalmente questo paese fuori dal medioevo. Mi piace l'idea di una azione costante, simile a quella di una goccia cinese, che vada ad eliminare gli ormai insostenibili privilegi. Insostenibili perché creano delle inaccettabili disparità fra cittadini di serie A e cittadini di serie B, ma anche perché rendono il nostro paese inadeguato alla competizione globale....

Tranne che per le oscure manovre del Padoa Schioppa, sulle quali ho ancora dei dubbi, il mio personale parere è che questo governo abbia intrapreso la strada opportuna. Auspico che le componenti dell'Unione si rendano conto dell'importanza del lavoro che stanno svolgendo, e per questo trovino la coesione necessaria per andare avanti....

Le mie personali idee c'è l'ho. Come l'abolizione del numero chiuso per i notai e l'accesso alla professione di notaio con un regolare esame di stato, come avviene per le altre professioni che non sono retaggio del medioevo. Come l'abolizione del praticantato, che crea situazioni di sfruttamento. Non si venga a dire che il praticantato è necessario per imparare, perché penso che si impara meglio con un regolare stipendio, e forse si insegna anche meglio se il lavoratore che si prende non è un praticante, a cui non dare il becco di un quattrino, ma una persona su cui si investono dei soldi....

Forse la fine del medioevo, che per le altre nazioni è avvenuta nel 1492, per la nostra cara Italia sarà il 2006. Forse anche noi entreremo, nella tanto attesa, epoca moderna. Attesa principalmente dai giovani....

P.S.

Ho anche altre idee per quanto concerne la figura del notaio. Sarebbe opportuno che anche in Italia passasse il principio dell'assunzione di responsabilità da parte del cittadino. Se un cittadino sceglie di assumersi la responsabilità di eventuali problemi (ipoteche, pignoramenti ecc) nell'acquistare un immobile, una attività commerciale o qualsiasi altra cosa, allora la società è opportuna che gli dia gli strumenti per farlo. In caso contrario va dal notaio che provvederà a fare i necessari controlli....

Eventuali controlli che sarebbero fattibili, dal cittadino stesso, attraverso la consultazione di un archivio pubblico....
 
posted by Federico Perazzoni at 8:31 PM | Permalink


2 Commenti:


At 1:36 AM, Blogger filipelamas

Dear Federico,

Thank you for your visit. Unfortunately, I can't write in Italian, though it's one of my favourite languages. Congratulations for your blog! I'd like to comment that as in Italy, in Portugal, and perhaps all over Europe, we have not already overcame the medieval times. Otherwise, how are we able to explain Europe's cultural stagnation and its peoples' passive attitudes towards fragile and incompetent politicians?

Filipe Lamas
tretaseletras.blogspot.com

 

At 9:37 AM, Blogger Loud

bella lì, l'idea dell'abolizione del praticantato che mi fa star male al solo pensiero di doverlo intraprendere, passando da un lavoro stabile a qualcosa che non riesco a definire...

 

E' libera e incoraggiata la diffusione dei contenuti di questo weblog, per avere anche un aiuto contattatemi....