Il parlamento decide....
lunedì, agosto 14, 2006
In una repubblica parlamentare com'è la nostra, è il parlamento che decide sulle leggi proposte dal governo. Se non si accetta questo è chiaro che ogni governo, anche quello con il più ampio consenso, avrà delle grandi difficoltà a svolgere la propria mansione....

Se così è, tra le altre cose come dice la nostra costituzione, non bisogna fare drammi se qualche proposta del governo non fosse recepita dal parlamento. Nello specifico se non passasse la linea di Prodi e D'Alema sulla politica estera che concerne l'Afghanistan e il Libano, non vedo perché il governo per questo abbia la necessità di cadere. Salvo restando che gli impegni ormai presi vanno comunque onorati....

La mediazione del parlamento permette al paese di tutelarsi da eventuali errori. Le scelte vengono fatte in modo ragionato e con ampio consenso....

Poco importa quello che dice una certa parte del centro-destra. Poco seria, colma di avanzi di galera e di personaggi da circo come: Rotondi, Schifani, Bondi, la Santanchè ecc....

Inviterei a leggere questo articolo: dall'economia a mano armata alle azioni di pace. Dove si evince che sono 2200 i milioni di euro stanziati, tra il 2005 e il 2006 in finanziaria, per le missioni internazionali italiane. Ciò mentre nel nostro paese non si trovano i denari per politiche sociali quali: casa, assistenza ai giovani disoccupati, per costruire le opere pubbliche e via dicendo....

Per non parlare dei soldi spesi per la sicurezza nel nostro paese. Visto che l'Italia, grazie a queste "lungimiranti" missioni internazionali, è più esposta ad attentati e cose di questo tipo....
 
posted by Federico Perazzoni at 2:29 PM | Permalink


0 Commenti:


E' libera e incoraggiata la diffusione dei contenuti di questo weblog, per avere anche un aiuto contattatemi....