La favoletta della recessione economica....
mercoledì, agosto 09, 2006
Periodicamente, alcune componenti del centro-sinistra propinano la storiella della recessione economica, una storiella multiuso. Alcuni la paventano per spiegare all'opinione pubblica perché occorre bloccare le opere pubbliche, non menzionando la disastrosa gestione della società autostrade, che continua ad aumentare le tariffe per giocare nelle diverse borse mondiali. Altri la paventano per mettere le mani avanti ai sindacati e alla cosiddetta "sinistra radicale", che chiedono una maggiore spesa sociale....

Personalmente penso che non ci sia nessuna recessione economica in vista. L'unico problema sono i petrolieri, i vari Moratti, Sensi, Eni, Agip ecc. Sicuramente qualcuno di loro è pronto a speculare sull'attuale situazione internazionale. Personalmente penso che sia anche lecito dal loro punto di vista. Come è altrettanto lecito, da parte dei cittadini, aspettarsi che il loro governo provveda a mettere in atto una serie di misure, sia a breve termini che a lungo termine, per tutelarli da speculazioni che contrastino con l'interesse collettivo....

Misure a breve termine, per esempio come l'incentivazione di impianti a GPL, un carburante che già esiste con tanto di rete di distribuzione. O come un'indaggine seria, che metta in luce l'attuale stato della concorrenza nel settore petrolifero e più in generale della produzione d'energia....

Misure a lungo termine, come la produzione di energia alternativa: solare, eolica ecc. O come incentivare carburanti che già esistono in varie parti del mondo. L'alcol della barbabietola da zucchero in Brasile o il biodiesel in Germania, ad esempio. Quest'ultimi vendibili al supermercato....

Personalmente auspico di vedere un giorno una distribuzione dell'energia a livello capillare, incentivando le famiglie a prodursi l'energia per conto loro, con pannelli solari e altro. Questo favorirebbe anche un'abbattimento dei costi, ad esempio abbassando sensibilmente il prezzo dei pannelli solari. Come in passato è successo quando sono stati distribuiti su larga scala oggetti come computer e telefonini....

Sto cambiando canale quando davanti mi trovo il faccione sorridente di Calderoli oppure le ancor peggiori faccie di Schifani e Bondi. Pensandoci non credo che ci facciamo una gran figura se qualche straniero guardasse la tv in quei momenti....
 
posted by Federico Perazzoni at 4:49 PM | Permalink


3 Commenti:


At 12:26 AM, Blogger ChrisWoznitza

Hi ich bin Chriswab aus Bottrop. Viele Grüsse !!

 

At 6:06 AM, Blogger Lee

This looks like it is an interesting blog, but unfortunately I don't speak Italian. I do have an Italian/English dictionary, however, it would take me forever to translate! I thought I would repay you the favour for commenting on my blog site, though...from 'Down Under'

 

At 1:21 AM, Blogger Granny

Thank you for visiting my blog....Unfortunately I also do not speak Italian...

 

E' libera e incoraggiata la diffusione dei contenuti di questo weblog, per avere anche un aiuto contattatemi....