No al blocco degli sfratti....
sabato, agosto 05, 2006
Misure come il blocco degli sfratti mettono in crisi la credibilità di una politica sociale, che vuole essere seria e organica....

Un sistema che vuole mettere in pratica una seria politica sociale, che sia anche sostenibile e duratura, non inizia con misure come il blocco degli sfratti e non tollera l'occupazione abusiva di palazzi e quant'altro....

E' l'istituzione pubblica che ha il compito di trovare una residenza a coloro che ne abbisognano. Non sono i proprietari delle case, per cui gli affitti diverse volte rappresentano un'importante forma di sostentamento. I proprietari di case hanno invece l'onere di pagare le tasse....

Attenzione a non applicare politiche a favore della legalità e della disciplina in modo dispari. Questo sarebbe un problema, per il centro-sinistra e per il paese. Sarebbe un problema anche per l'applicazione di una politica sociale....

Se le istituzioni pubbliche non si assumono le loro responsabilità, come si fa poi a volere che i cittadini non facciano altrettanto??

P.S.

In questo articolo Beppe Grillo commenta le parole di Faissola, presidente dell'ABI (Associazione Bancaria Italiana), che si lamenta dell'attuale governo. Governo che avrebbe detto alle banche di adattare i tassi d'interessi, in base a quelli della BCE (Banca Centrale Europea), non solo per i mutui ma anche per i depositi bancari....

Non si capisce perché le banche, quando la BCE aumenta i tassi d'interessi, aumentano i tassi d'interessi dei mutui e non aumentano quelli dei depositi. Prendendosi solo i guadagni. Mutui, tra le altre cose, erogati attraverso i soldi dei depositi. Quella del Faissolla sembrerebbe una goffa difesa degli interessi di parte. Se il denaro costa di più, costa di più per i clienti ma costerà di più anche per le banche....
 
posted by Federico Perazzoni at 10:06 PM | Permalink


0 Commenti:


E' libera e incoraggiata la diffusione dei contenuti di questo weblog, per avere anche un aiuto contattatemi....