Una finanziaria deludente....
sabato, dicembre 22, 2007
In primo luogo deludente per il comportamento dei "non eletti", parlamentari come Manzione e Bordon, che insieme se fondassero un partito non supererebbero l'1% dei voti. Mi chiedo a che titolo questi personaggi siedono e espongono le loro idee nel nostro parlamento. Almeno avessero la decenza di tacere di tanto in tanto....

Una finanziaria deludente perché non sposta la tassazione dalle rendite da lavoro alle rendite finanziarie. Cosa questa molto grave....

Auspico che nessuno nella maggioranza abbia in mente di mettere in discussione il Governo, atteggiamento questo che sarebbe poco serio e da paese incivile. Eventualmente è opportuno invece un cambio di ministri, ad iniziare dal ministero dell'economia....

Allo stesso tempo è urgente una legge seria sul conflitto d'interessi nel campo dell'informazione radio-televisiva, una legge elettorale e un cambio di regolamenti nell'approvazione delle leggi....

Ci vuole inoltre una indipendenza reale della magistratura dalla politica. I politici evitino di parlare dei magistrati, così come alcuni magistrati evitino di parlare in certe sedi dei processi in corso....

Non capisco le polemiche concernenti l'approvazione della legge finanziaria per mezzo della fiducia. Negli altri paesi europei infatti le leggi finanziarie vengono approvate con metodi molto più veloci e snelli, un paese moderno ha bisogno di procedure veloci ed efficienti....

Vedo con favore una apertura del nostro mercato a partner stranieri come nel caso AirFrance Alitalia. Anche se alcuni paesi europei adottano un atteggiamento "protezionista", non è detto che in questo abbiano ragione....

Vedo in modo abbastanza distaccato il caso Saccà-Berlusconi, l'unica cosa che noto con sdegno è la scarsa cultura meritocratica che invece blaterano di avere questi personaggi, ipocrisia. Personalmente penso che Berlusconi sia incapace e pasticcione, dal punto di vista politico, come ha ampiamente dimostrato durante il suo Governo e come continua a dimostrare nella sua opposizione a provvedimenti di liberalizzazione dei mercati. Visto anche le cose che stanno emergendo sulla sua attività come imprenditore, in termini di corruzione e quant'altro, ho dubbi anche sulle sue reali capacità imprenditoriali. Berlusconi sarebbe l'imprenditore che è diventato in Italia in un paese come la Francia o la Germania??

Non bisogna dimenticare che nel corso della storia gli italiani hanno dato il loro meglio nei momenti di difficoltà. Solitamente un italiano è difficile che paghi conti che non sono i suoi (cit. Funari), penso che difficilmente i giovani pagheranno i conti delle generazioni precedenti, è opportuno che i nostri "vecchi" politici tengano in considerazione questo....




Terribile sei, Dio, dal tuo santuario;/ il Dio d'Israele dà forza e vigore al suo popolo,/ sia benedetto Dio.

Le montagne portino pace al popolo/ e le colline giustizia.

Etichette:

 
posted by Federico Perazzoni at 1:25 AM | Permalink


0 Commenti:


E' libera e incoraggiata la diffusione dei contenuti di questo weblog, per avere anche un aiuto contattatemi....