Non bisogna aver paura dei movimenti popolari..............
sabato, maggio 01, 2010
In riferimento agli ultimi accadimenti greci, una civiltà che abbia paura dei movimenti popalari è destinata alla fine......................

Bisogna sempre mantenere la calma affermando il diritto con forza..................

Per quanto concerne la situazione italiana, il Nord inizia ad accusare dei giustificati sintomi di stanchezza, il Sud deve decidere da che parte vuole stare. Il tempo dei giochetti è finito, ormai il federalismo bussa alle porte di Roma................

Quando alcune degenerazioni delle Mafie rappresentano una minaccia alla sicurezza nazionale è legittimo e doveroso pensare a repressioni di ordine militare, coinvolgendo in questo anche l'investimento fatto nel corso degli anni nei servizi segreti................

Un ultimo pensiero sulla drammatica situazione del Vaticano, un paese che abbia a cuore le proprie sorti dovrebbe auspicare forza e vigore per gli ambienti vaticani..........




Per ogni cosa c'è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo.
C'è un tempo per nascere e un tempo per morire,
un tempo per piantare e un tempo per sradicare le piante.

Un tempo per uccidere e un tempo per guarire,
un tempo per demolire e un tempo per costruire.

Un tempo per piangere e un tempo per ridere,
un tempo per gemere e un tempo per ballare.

Un tempo per gettare sassi e un tempo per raccoglierli,
un tempo per abbracciare e un tempo per astenersi dagli abbracci.

Un tempo per cercare e un tempo per perdere,
un tempo per serbare e un tempo per buttar via.

Un tempo per stracciare e un tempo per cucire,
un tempo per tacere e un tempo per parlare.

Un tempo per amare e un tempo per odiare,
un tempo per la guerra e un tempo per la pace.

Etichette: ,

 
posted by Federico Perazzoni at 4:27 PM | Permalink 0 comments

E' libera e incoraggiata la diffusione dei contenuti di questo weblog, per avere anche un aiuto contattatemi....